Life Climark | Gestione delle masse forestali durante la fase di rigenerazione postincendio
2573
page-template-default,page,page-id-2573,wp-featherlight-captions,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Gestione delle masse forestali durante la fase di rigenerazione postincendio

Indicatore generale su cui si agisce principalmente: carbonio ed efficienza nell’uso dell’acqua.

 

La gestione forestale nella fase di rigenerazione postincendio è chiave per massimizzare la produttività futura di un bosco e dotarlo di una maggiore resistenza nel far fronte a nuovi incendi e agli episodi di siccità. Le masse forestali sulle quali si inciderà saranno:

  • Pinete dense di pino bianco (P. halepensis) nella UP Montmell.
  • Pinete di pino rosso (P. sylvestris) nelle UP Replans del Berguedà.
  • Masse con rigenerazione di quercia (Q. faginea) in sostituzione del pino nero (P. nigra) nella UP Vall de Rialb.
  • Azioni sulle querce da sughero postincendio nella UP Aspres.